Provata una volta, la userai per sempre!

  • Chiama: +39 0742 38511
  • Scrivi: info@cartiereditrevi.com
  • Skype ID : Cartiere di Trevi S.p.A.
  • Call us: +39 0742 38511
  • Mail US : info@cartiereditrevi.com
  • ADD US : Cartiere di Trevi S.p.A.
  • Via Clitunno, 4, 06039
    Trevi PG, ITALY

  • Lun - Ven 08:30 - 18:00
    Sab - Dom Chiuso

pulper riciclo carta


Ogni anno Cartiere di Trevi ricicla oltre 70.000 tonnellate di carta da macero proveniente dalla raccolta differenziata, che danno origine a nuovi prodotti in carta immessi nel mercato.


Continua così il ciclo di vita di un materiale che può rigenerarsi fino a 7 volte senza perdere le sue qualità.


La gamma dei prodotti realizzati mediante l’utilizzo di materiale riciclato si suddivide in: interfalde in cartone per acque minerali; strisce per tubi su cui avvolgere film estensibile; cartoncini laminati per per vassoi da pasticceria; cartoncino grigio per anime nastro adesivo, anime carta igienica tissue, asciugatutto e coni tessili oltre a carta leggera riciclata per scatole colorate in varie tonalità per esaltare la riconoscibilità delle diverse aziende e del brand; carte per ondulatori.


La scelta di riciclare la carta e riutilizzarla per nuovi prodotti porta numerosi vantaggi, tra cui migliorare l’impatto ambientale e sostenere l’economia circolare.


Carta a KM Zero, dove la carta rinasce


Il progetto Carta riciclata a Km Zero, realizzato grazie all’accordo con Valle Umbra Servizi S.P.A, ha come obiettivo primario il recupero circolare dei rifiuti. Un’operazione che permette di avviare a riciclo, direttamente nel territorio umbro, la carta e cartone provenienti dalla raccolta differenziata.


Un impegno importante, ribadito insieme a Maurizio Zara, presidente di Legambiente Umbria, e Adriano Bertone, rappresentante di FridaysForFuture, durante Fa’ la Cosa Giusta, la più grande fiera nazionale del consumo critico e stili di vita sostenibili.


I benefici dell’economia circolare sono evidenti sia in termini di riduzione delle emissioni in atmosfera, con il trasporto dei maceri a Km 0, che per la crescita di un’industria strategica, nel quadro dello sviluppo sostenibile delle comunità locali.


La raccolta differenziata comporta un maggiore impegno non solo da parte del cittadino, ma anche per il gestore. I vantaggi a favore dell’ambiente sono però evidenti, in particolare se il riciclo avviene nell’ambito dello stesso territorio.


Le fasi del riciclo della carta


La raccolta è il primo passo per il riciclaggio della carta e del cartone. La maggior parte dei punti di raccolta comprende bidoni della spazzatura, negozi, depositi di rottami e sbocchi commerciali. Dopo la raccolta, vengono quindi sottoposti ad un processo di selezione e di pulitura dalle impurità, per poi essere misurati, pressati in grandi balle e trasportati in impianti di riciclaggio, come Cartiere di Trevi.


Successivamente i rifiuti vengono ordinati in base al materiale di cui sono composti: la fase di smistamento è importante, poiché in base alla tipologia di materiale recuperato si ricavano prodotti per scopi differenti.

spappolamento carta da macero nel pulper


Al termine di questo passaggio, la fase successiva è quella della macinazione, quindi segue lo spappolamento nel pulper. Una volta che il materiale viene triturato finemente in pezzi, viene miscelato con acqua e sostanze chimiche per scomporre le fibre di carta che lo trasformano in polpa.


La pasta così ottenuta deve essere sottoposta ad alcuni trattamenti specifici finalizzati a eliminare tutti gli eventuali materiali estranei, la cui presenza può creare problemi produttivi e condizionare gravemente la qualità del prodotto finito. Gli scarti in plastica ricavati da queste operazioni vengono inviati al termovalorizzatore di Terni, per una quantità di 5000 tonnellate l’anno.

rifiuti pulper cartiera
(Ospiti OpenDay in visione agli scarti pulper frutto dei materiali
gettati erroneamante nella raccolta differenziata della carta)


Un numero che potrebbe drasticamente diminuire se i cittadini, i municipi e i comuni non commettessero numerosi errori nella differenziazione di rifiuti.  Primo tra tutti la raccolta della carta nella plastica: un problema facilmente risolvibile grazie alluso dei sacchetti di raccolta realizzati in carta. 


Per sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica organizziamo annualmente l’OPENDAY in Cartiera, evento in cui mostriamo ai partecipanti il ciclo completo che porta dalla carta alla carta e come selezionare correttamente i propri rifiuti.


Il nostro impianto di cogenerazione presentato all’Ecoforum Legambiente Umbria 2019 a Narni

Impianti più efficienti, risparmio energetico e miglioramento dell’impatto ambientale: ecco i motivi che ci hanno spinto a scegliere questa soluzione.

impianto di cogenerazione cartiera

Il nuovo impianto di cogenerazione da 2,7 MegaWatt permette la produzione di energia elettrica, termica e acqua calda per soddisfare i bisogni della nostra azienda, muovere i macchinari e riscaldare i cilindri per asciugare la carta. Un punto di partenza per progettare un nuovo mondo dell’energia, decentralizzato, sostenibile e interconnesso.

Il nostro obiettivo è quello di diventare un modello di riferimento nella produzione di carta di qualità, nel rispetto del territorio e delle esigenze di clienti, fornitori e collaboratori.


Perché è così importante riciclare i rifiuti di carta?

Uno dei principali vantaggi riguarda il risparmio energetico: la carta prodotta con carta riciclata richiede minore utilizzo di energia elettrica e di acqua rispetto alle quantità impiegate per produrre carta da legno o fibre vergini.

La produzione di carta riciclata consente inoltre di diminuire in modo significativo l’utilizzo della materia prima consumata (riducendo la quantità di alberi abbattuti) e il calo dei rifiuti che vengono inviati in discarica o all’inceneritore.


Il riciclaggio della carta comporta anche un significativo miglioramento della qualità dell’acqua e dell’aria, portando alla riduzione delle emissioni di gas serra e di agenti inquinanti.

Ecco perché riciclare la carta in larga scala è fondamentale per sviluppare uno stile di vita maggiormente sostenibile, oltre che ad apportare un notevole risparmio energetico ed economico.

Aggiungi un commento:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *